• No products in the cart.
  • No products in the cart.

J-MOMO: come facciamo la nostra pizza napoletana

HomeRicetteJ-MOMO: come facciamo la nostra pizza napoletana
J-MOMO come facciamo la nostra pizza napoletana

J-MOMO: come facciamo la nostra pizza napoletana

J-MOMO: come facciamo la nostra pizza napoletana. J-MoMo dedica il giusto tempo e la dovuta attenzione alla creazione degli impasti, per le farine utilizziamo un blend composto da farine del Mulino napoletano che fornisce tutte le pizzerie di Napoli e le pizzerie napoletane nel mondo e farine locali che conferiamo ai mulini del nostro territorio cilentano per la macinatura a freddo. Riusciamo cosi ad ottenere una farina più digeribile. Aggiungiamo solo sale marino integrale, lievito madre e molta acqua. L’impasto viene poi lavorato dai nostri pizzaioli e lasciato riposare per il tempo necessario a conferirgli la leggerezza che contraddistingue la nostra pizza.

olio

Solo olio DOP del Cilento, di oliva fresca con appena percettibili note vivaci di amaro e piccante e un retrogusto di nocciola e mandorla. È un olio ricco di polifenoli e vitamina E. Lo aggiungiamo a crudo e il profumo si sprigiona all’istante.

pomodoro

Piennolo, San Marzano, datterino giallo, pacchetelle, pomodori secchi e datterino fresco: per le nostre pizze abbiamo scelto di usare diverse tipologie di pomodori capaci di esaltare l’equilibrio tra i sapori e il gusto personale.

Sulle nostre pizze trovate i sapori che raccontano qualcosa in più del Territorio e di chi li produce, come la mozzarella di bufala Campana DOP e quella nella mortella. Quest’ultima è un prodotto di nicchia, dalla storia molto antica e legata al monte Gelbison, famoso per il santuario dedicato alla Madonna e per i suoi ricchi pascoli. La mozzarella prende il nome dal mirto, nelle cui foglie gli allevatori avvolgevano le mozzarelle per trasportarle a valle. Noi siamo stati i primi ad usare questo prodotto sulla pizza.

sulla pizza

Per farcire le nostre pizze abbiamo selezionato il meglio dei prodotti locali come il Cacioricotta di capra cilentana, dell’agriturismo I Moresani di Casal Velino e dell’azienda agricola L’Arenaro di Acquavella, la Soppressata di Gioi del Piccolo Salumificio Artigianale G.ioi di Gioi Cilento, le Alici di Menaica di Donatella Marino di Pisciotta, Olive Ammaccate Salella dell’Agriturismo Al Sentiero di Galdo di Pollica e dell’ Agriturismo Salella di Salento, la Cipolla di Vatolla, il Carciofo bianco di Pertosa, il Pomodorino del Piennolo, la Papaccella Napoletana, il Sale Integrale di Trapani.

POST A COMMENT