• No products in the cart.
  • No products in the cart.

La pastella per i fritti napoletani

HomeRicetteLa pastella per i fritti napoletani
frittatina maccheroni napoli

La pastella per i fritti napoletani

Lo street food per eccellenza a Napoli non è fatto solo di pizza che in tutti i casi occupa un ruolo daprotagonista incontrastato non solo a Napoli ma è fatto anche di cuoppi, il nome dato dai napoletani ai fogli di carta gialla caratteristici e che servono ad avvolgere  i fritti e contemporaneamente a asciugare l’olio in eccedenza. Ogni cuoppo ha la sua particolarità, c’è quello solo di crocchè e palle di riso gli arancini napoletaniquello di pesce, addirittura quello dolce, ma noi oggi vi mostreremo passo dopo passo come viene fatto il cuoppo  classico fritto napoletano, fatto non solo di pasta cresciuta, panzarotti e palle ‘e riso, ma anche e soprattutto di verdure pastellate, croccanti e deliziose.

davvero una soluzione sfiziosa, le verdurine fritte e pastellate sono una delizia per il palato, zucchine,melenzane ed altro ma come si preparano?

-Ingredienti:

  • 200 g di farina 00
  • 85 ml (circa) di acqua frizzante fredda
  • 85 ml di birra fredda
  • 1 pizzico di sale
  • 2 melanzane lunghe
  • 2 zucchine grandi
  • 2 peperoni rossi
  • 3 carciofi
  • 1 cavolo medio
  • Olio di semi q.b.

-Procedimento:

In una ciotola, preferibilmente di acciaio o vetro in modo che mantenga la temperatura, posizionare la farina a fontana e con l’acqua gassata fredda iniziare a mescolare con l’aiuto di una forchetta.

Sempre lavorando, aggiungere lentamente al composto la birra facendo attenzione a non formare grumi e poi in ultimo, un pizzico di sale. Lasciar riposare per 15-20 minuti e intanto dedicarsi alle verdure.

Lavare le zucchine, i peperoni e le melanzane e poi tagliarle a listarelle, pulire il cavolo privandolo delle foglie, lavarlo e ridurlo in cime più piccole e poi fare la stessa cosa con i carciofi, dopo averli puliti dividerli a spicchi.

Riempire una pentola dai bordi alti, con abbondante olio e farlo riscaldare fino a diventare bollente. Una vola lavate le verdure, farle colare bene d’acqua e passarle nella pastella preparata in precedenza, e una volta che l’olio sarà pronto, procedere con la frittura.

Far cuocere le verdure il tempo necessario fino a quando la pastella risulterà bionda, facendo attenzione a non farle bruciare. Scolare il tutto su carta da cucina assorbente e servire ancora caldo. Il fritto napoletano è finalmente pronto.

POST A COMMENT