• No products in the cart.
  • No products in the cart.

I piatti tipici della cucina salernitana: i ruospi valligiani

HomeRicetteI piatti tipici della cucina salernitana: i ruospi valligiani
ruospi valligiani

I piatti tipici della cucina salernitana: i ruospi valligiani

La provincia salernitana, 236 km di splendide coste e i 4918 Km² di superficie, è di sicuro la più lunga ed estesa della Campania. In questo splendido territorio fatto di costa , colline e montagne altissime come gli Alburni sono concentrate tutte le meraviglie di madre natura, a partire dalla divina Costiera Amalfitana, alle immense distese verdi del Vallo di Diano e spaziando dai paesaggi surreali che si osservano dalle vette del parco Nazionale del Cilento, ai tramonti mozzafiato sul bellissimo golfo di Salerno, il più grande e limpido della Campania.

 I piatti tipici della cucina salernitana

Un territorio cosi grande a vario dove la montagna e la collina si affacciano sul mare non poteva certamente mancare una tradizione enogastronomica tra le più ricche d’Italia. Un territorio così vasto in cui madre natura è stata tanto generosa, non potevano certo mancare i piatti tipici, data l’abbondanza e soprattutto la qualità della materia prima. Nel Principato di Salerno si produceva il riso più buono dell’epoca. Nonostante siamo nella provincia in cui è nata nel mondo la dieta mediterranea, alcuni piatti di tradizione a vengono a volte ricordati genericamente come prodotti tipici della nostra regione, senza enfatizzarne l’esatta zona di origine.

I ruospi valligiani anche se il nome incute un po di terrore i ruospi sono delle frittelle fatte con la pastella e le alici, preferibilmente quelle di Menaica.

Ingredienti per 12 frittelle

  • 500 g di farina 0
  • 400 ml di acqua
  • 1 cucchiaino di sale
  • 2 cucchiai di olio evo
  • 12 filetti di alici di Menaica sott’olio
  • 25 g di lievito di birra

Per friggere

  • Olio di semi di girasole.

Preparazione dei Ruospi

Fate riscaldare appena l’acqua, aggiungete il lievito di birra sbriciolato e fatelo sciogliere, mescolando con un cucchiaino. In una ciotola mischiate la farina con l’acqua, poi metteteci l’olio e il sale: impastate bene per cinque minuti, quindi prendete le alici scolate del loro olio, asciugatele, spezzettatele e unitele all’impasto. Fate riposare per 30 minuti.

Preparate, quindi, una pentola capiente e mettetevi abbondante olio di girasole, poi a cucchiaiate prelevate l’impasto e fatelo cadere nell’olio bollente, girando i Ruospi fino a doratura. Serviteli caldissimi, dopo averli ben asciugati dell’olio superfluo.

POST A COMMENT