• No products in the cart.
  • No products in the cart.

Come si fanno i piatti pronti di J-MOMO

HomeNovitàCome si fanno i piatti pronti di J-MOMO
piatti pronti J-MOMO

Come si fanno i piatti pronti di J-MOMO

Maurizio Caggiano, 59 anni, amministratore , si occupa di vendita e comunicazione ed è una dei tre fondatori di I-Eat.it, startup con sede a Napoli nata in collaborazione con l’università: una gastronomia artigianale che produce piatti pronti di qualità.

«L’idea è nata quando facevamo ristorazione con diversi ristoranti concentrati tra Ferrara, Bologna e Pavia. Da questa prima esperienza abbiamo concepito un progetto più ambizioso: creare non una semplice gastronomia, ma un laboratorio in cui produrre e vendere cibo pronto, fresco e senza conservanti.

Il target a cui ci rivolgiamo sono le persone che amano mangiare sano, ma spesso non hanno tempo per preparare pietanze particolarmente elaborate. Le nostre zuppe prevedono infatti cotture molto lunghe, spesso anche quattro ore. Distribuiamo direttamente dal nostro laboratorio in tutta Italia , ma anche grazie a piccoli retail, bar, botteghe bio, enoteche .  Forniamo i nostri piatti anche con le vending machines in modo particolare per le aziende. Abbiamo studiato in collaborazione con una nota azienda italiana di vending machines una macchina in grado di conservare il prodotto surgelato e darlo all’uscita caldo con tanto di posatine ed accessori.

 

POST A COMMENT