• No products in the cart.
  • No products in the cart.

Le sfogline emiliane e la loro arte. La ricetta per la sfoglia all’uovo

HomeRicetteLe sfogline emiliane e la loro arte. La ricetta per la sfoglia all’uovo
sfoglia-all-uovo

Le sfogline emiliane e la loro arte. La ricetta per la sfoglia all’uovo

Le sfogline emiliane e la loro arte. La ricetta per la sfoglia all’uovo

Cucina emiliana, le basi: La sfoglia
1 uovo ogni 100 g di farina 00
Difficoltà: Media
Costo: Basso
Tempo: 1h

Preparazione:
Utilizzare una spianatoia, o in alternativa una superficie ben lavata, asciutta, e soprattutto porosa. Disporre al centro la farina, avendo cura di formare un “vulcanello”: il mucchietto di farina deve formare la montagna, al centro della quale, aiutandosi con un cucchiaio, si andrà a formare un cratere abbastanza profondo.

Proprio nel cratere si andranno ad alloggiare le uova sgusciate, ed eventualmente un pizzico di sale fino. E’ di vitale importanza che le uova non colino mai dalla loro sede. Una volta predisposto il tutto, con l’aiuto di una forchetta si comincia a sbattere le uova. Continuare con l’operazione, avendo cura di aggregare piano piano la farina presente ai lati del cratere. Questa operazione deve andare avanti almeno 10 minuti.

Quando il composto ottenuto andrà a diventare via via più solido, e non potrà più colare fuori del vulcanello, si potrà procedere a mani nude. Accarezzare delicatamente l’impasto con la rimanente farina, fino ad assorbirla tutta. Sbattere ogni tanto la palla di impasto che si è formata. Una volta ottenuta una superficie omogenea e liscia (le mani non devono mai appiccicarvisi) fare riposare 30 minuti sotto un panno, oppure attorno alla pellicola.

Nel frattempo preparare gli strumenti per la tiratura. Infarinare leggermente superficie e mattarello. Appiattire progressivamente la sfera dell’impasto, applicando una pressione leggera ma costante. In questa fase è opportuno non avere fretta. Nella stesura della sfoglia bisogna procedere in entrambe le direzioni, compiendo movimenti di mattarello completi sia in lunghezza che in larghezza. Continuare con l’operazione di stesa fino a che la sfoglia non sia uniformemente sottile, ma non troppo.

POST A COMMENT