• No products in the cart.
  • No products in the cart.

Cucina laziale: la tiella di Gaeta

HomeRicetteCucina laziale: la tiella di Gaeta
tiella di gaeta

Cucina laziale: la tiella di Gaeta

La Tiella di Gaeta è uno dei più antichi e gustosi piatti tipici del Lazio e più precisamente del comune di Gaeta in provincia di Latina. E’ una torta salata fatta da due cerchi di pasta con il ripieno all’interno, che può essere sia di mare che di montagna.

La lavorazione della pasta è simile a quella della pasta della pizza ma fatta con più attenzione. Il risultato deve essere una tiella dorata e croccante.

Come tutte le ricette antiche anche la tiella venne concepita come piatto povero, gia apprezzata al tempo dei borboni, poi utlizzata dai marinai e dai pescatori per un frugale pasto in mezzo al mare.

I due ripieni classici della tiella gaetana sono la “Tiella di polpi” e la ricetta della “Tiella di scarola” ma le varianti sono inesauribili e traggono spunto dalla fantasia delle massaie gaetane che, spesso, creano un ripieno con gli avanzi della loro cucina. Tra i tipi di Tiella si conoscono quella di alici, cozze, calamari, ricotta e zucchine, salsiccia e broccoletti, cipolle e melanzane,  scamorza e tanti altri.

Gli ingredienti e il procedimento per preparare la pasta sono uguali per qualsiasi tipo di Tiella, indipendentemente dalla farcitura che decideremo di usare.

Ingredienti

  • 500 gr di farina;
  • 20 gr di lievito naturale;
  • 3/4 cucchiai di olio di oliva;
  • 200 ml di acqua tiepida;
  • un pizzico di sale

Procedimento

  1. Mettere il lievito con sale e olio in una ciotola con acqua tiepida, aggiungere la farina un po’ per volta ed impastare fino ad ottenere un composto omogeneo;
  2. lasciare lievitare l’impasto coperto da un canovaccio per circa 30/40 minuti.
  3. Quando l’impasto è ben lievitato dividerlo in due parti in modo da creare i due dischi, uno per la base e l’altro per chiuderla.
  4. Stendere la sfoglia-base che non deve superare lo spessore di un centimetro e disporla su una teglia (diametro 28) precedentemente unta d’olio;
  5. versate il ripieno e coprirlo con il secondo disco;
  6. chiudete il bordo con la pressione delle dita e formare le cosiddette “pizzoccole”, ovvero una specie di cornice ondulata per tutto il perimetro della tiella. Con una forchetta praticare dei fori sula superficie quindi spalmare con una mano d’olio;
  7. infornare a 180° per 30/35 minuti a forno statico.

POST A COMMENT