• No products in the cart.
  • No products in the cart.

Il grano Jervicella. Le origini.

HomeNovitàIl grano Jervicella. Le origini.
jervicella grano

Il grano Jervicella. Le origini.

La signora Giulia Tentella Jervicella, 91 anni (classe 1926), nata a Monte Giberto, prima di 3 sorelle è la testimone  percorso di selezione e sperimentazione del padre Giuseppe Jervicella, per il grano tenero Jervicella. “ Si pensa” dice, “possa essere un incrocio naturale partito da un cespuglio che spiccava in un campo coltivato a Frassineto nella nostra tenuta di via Castelletta a Monte Giberto. Mio padre lo selezionò e lo sperimentò sul finire degli anni ’30, durante il periodo fascista, tanto che grazie a lui, Jervicella fu riconosciuto e iscritto all’Albo Nazionale dei Cereali dell’Istituto di Genetica “Nazareno Stampelli” di Roma. Una volta, racconta, mio padre mi fece persino scrivere una lettera a Mussolini per promuovere il nostro grano, tanta era la dedizione che lui aveva per questo cereale. La qualità dello Jervicella si rivelò subito eccellente, veniva falciato a mano dai mietitori e scoprimmo che si potevano utilizzare anche gli steli e la paglia per confezionare cappelli o oggetti per la casa. Certo, commenta, è un grano difficile da coltivare,la pianta raggiunge un’altezza considerevole ed è difficile da raccogliere per via del fusto, alto e sottile, che col vento si “corca” e con la pioggia si piega e si rovina. Rende meno rispetto ad altri grani ma è un prodotto straordinario e salutare.”
Signora Tentella Jervicella da cosa deriva la parola Jervicella e cosa significa? “Il grano porta il nome della mia famiglia, deriva quindi dal cognome di mio padre Giuseppe Jervicella e non ha niente a che vedere con quello che alcuni coltivatori sostenevano derivasse dal nome “jerva”, erba. E’ un grano originale autoctono,che non ha subito contaminazioni o ibridazioni, non è modificato geneticamente come la maggior parte dei cereali utilizzati negli ultimi anni, è digeribilissimo e povero di glutine.”

Utilizzatissimo anche nella produzione della pasta fresca.

POST A COMMENT