+ 01145928421 SUPPORT@ELATED-THEMES.COM
  • No products in the cart.
  • No products in the cart.

Paccheri di Gragnano al ragù di ricciola

HomeRicettePaccheri di Gragnano al ragù di ricciola
Paccheri di Gragnano al ragù di ricciola

Paccheri di Gragnano al ragù di ricciola

Paccheri di Gragnano al ragù di ricciola

Ingredienti (per 5 persone):

  • 500 g di ricciola
  • 1  cipolla piccola
  • 3 spicchi di aglio
  • 1 cucchiaio di prezzemolo tritato
  • 1 piccolo pezzo di sedano
  • 300 g di pomodorini datterini
  • 1 peperoncino
  • 4 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • 50 ml di vino bianco
  • sale q.b.
  • 400 g di paccheri di Gragnano

Come procedere per i Paccheri di Gragnano al ragù di ricciola:

mondate, lavate, tagliate finemente la cipolla e fatela appassire in una padella capiente con olio extra vergine di oliva. Aggiungete l’aglio, il sedano, il peperoncino tagliati a pezzetti e fate soffriggere ancora per due minuti.
Aggiungete i pomodori datterini o meglio se disponibili, i pomodorini del Piennolo del Vesuvio, lavati e tagliati a metà, lavate e tagliate a piccoli pezzi la ricciola. Aggiungetela al sughetto, regolate di sale e, mescolando, fate cuocere per due minuti. Versatevi il vino bianco, il prezzemolo tritato e, a tegame coperto, terminate la cottura (non più di altri 3/4 minuti) facendo attenzione che il pesce non indurisca o si spappoli troppo.
Fate cuocere i paccheri di Gragnano in abbondante acqua salata, scolatele al dente e versatele nella padella dove avete preparato il sugo di ricciola. Irrorate con un filo d’olio extra vergine di oliva, possibilmente del Cilento, cospargete con un po’ di prezzemolo tritato e, se necessario, aggiungete poca acqua di cottura della pasta. Mescolate delicatamente e servite mettendo al centro del piatto di portata qualche pezzo di ricciola, selezionata e messa da parte in precedenza.

La ricciola è un pesce azzurro molto apprezzato nella cucina del sud Italia, il pacchero di Gragnano liscio in questo caso si sposa perfettamente con il sugo della ricciola accompagnato, se possibile da pomodorini del Piennolo del Vesuvio. Un piatto di carattere tipico della cucina partenopea in modo particolare ma preparato in tutto il sud.

La ricetta è quella tipica napoletana.