• No products in the cart.
  • No products in the cart.

Paccheri al ragù di cernia con olive nere e capperi

HomeRicettePaccheri al ragù di cernia con olive nere e capperi
Cernia ragù

Paccheri al ragù di cernia con olive nere e capperi

La cernia: un pesce dalle tante qualità

L’ingrediente principale che sarà utilizzato per la preparazione dei Paccheri al ragù di cernia con olive nere di gaeta e capperi di Pantelleria è la cernia, un pesce di mare particolarmente pregiato e facilmente digeribile, inoltre ricco di omega-3, acidi grassi essenziali, fondamentali per il benessere del nostro corpo.

Come preparare i Paccheri al Ragù di cernia con olive nere e capperi

Il primo passo è pulire la cernia, operazione non particolarmente complicata in quanto è un pesce molto carnoso. Potete trovarlo anche già a filetti difatti molte pescherie lo predispongono in questo modo e pronto per essere cucinato in tutti i modi possibili.

Nel casi doveste decidere di prendere una cernia intera queste sono le operazioni da eseguire per una corretta pulizia:

Tagliare la cernia in due, partendo dalla coda fino a raggiungere la testa ed eliminare le sue interiora e le squame, poi con l’aiuto di un paio di forbici si toglieranno le pinne e infine si laverà sotto l’acqua corrente.

A questo punto sfilettata la cernia ed una volta che avrete ottenuto i vostri filetti, mettete in una padella dell’aglio a soffriggere con dell’olio evo, per circa 3 minuti. Eliminate l’aglio dalla padella una volta che ha assunto il color oro e si è imbiondito, attenzione a non farlo bruciare perchè sennò si corre il rischio che si senta eccessivamente nel sugo l’odore.Unite la cernia con i capperi e le olive nere e farla rosolare in tutte le sue parti, sfumate con del vino bianco e fate evaporare.

Una volta cotto il pesce lo metterete da parte, ed aggiungerete i pomodorini, se del Piennolo del Vesuvio tanto meglio, lasciando a fuoco medio per 30 minuti.

Al termine unirete di nuovo il pesce al sugo e lo lascerete cuocere per altri 5 minuti, aggiungendo del prezzemolo fresco tritato, sale e pepe a piacere e infine potrete tagliarlo a dadini.

Nel frattempo avrete già fatto cuocere la pasta, preferibilmente degli spaghetti, al dente e al termine la unirete al sugo. E saltate in padella il tutto.

POST A COMMENT