• No products in the cart.
  • No products in the cart.

La vera ricetta della pasta alla papalina

HomeRicetteLa vera ricetta della pasta alla papalina
Fettuccine-alla-papalina

La vera ricetta della pasta alla papalina

Di sicuro è solo il suo ispiratore: Papa Pio XII, che chiese un piatto simile alla carbonara ma più delicato.

Un piatto aristocratico

Papa nel 1939, negli anni ’50 a Roma si mangiava solo spaghetti alla carbonara. Pio XII chiese al cuoco del Vaticano una versione della carbonara ma preparata in modo più delicato degli spaghetti alla carbonara. Il cuoco sostituì allora la pancetta e il guanciale con il prosciutto crudo, il parmigiano con il pecorino e l’aglio con la cipolla, soffritta nel burro. Quest’ultimo, assieme al tuorlo d’uovo, aggiungeva maggiore cremosità. Come pasta la preferenza andò alla pasta all’uovo, e in particolare alle fettuccine tipiche della Ciociaria.

Per la ricetta:

  • 400 g di Fettuccine
  • 400 g di piselli freschi o surgelati
  • 50 g di burro
  • 50 g di cipolle
  • 100 g di speck o prosciutto crudo o cotto
  • 200 g di panna da cucina ( vi sono molte interpretazioni della ricetta, molte delle quali non prevedono l’utilizzo della panna)
  • 4 tuorli d’uovo
  • 60 g di parmigiano grattugiato
  • Sale e pepe q.b.
  • Prezzemolo q.b.

Tritate la cipolla a coltello, rosolatela, poi, in padella con una noce di burro e dello speck tagliato a pezzettini. Dopodiche aggiungetevi dell’acqua e portate ad ebollizione ed immergervi i piselli fin tanto che non saranno ben cotti. A parte in un altra pentola portate a bollore l’acqua della pasta, aggiustate di sale e calate le fettuccine. Separate i tuorli dagli albumi. Successivamente in una ciotola sbattete i tuorli con il parmigiano e la panna. Incorporate il soffritto di cipolla e speck ed i piselli, amalgamando bene il tutto. Scolate la pasta e mantecatela nella ciotola con gli altri ingredienti. Aiutandovi con un mestolo, create un nido con le fettuccine, posizionandolo al centro del piatto. Aggiungete qualche fogliolina di prezzemolo, una grattata di pepe e servite a tavola.

COMMENTS

POST A COMMENT