• No products in the cart.
  • No products in the cart.

Il supplì. La storia

HomeRicetteIl supplì. La storia
Suppli

Il supplì. La storia

La storia del supplì

Con la Cacio e pepe e l’amatriciana è una delle pietanze più rinomate della cucina romana. Non solo i romani ma anche i turisti non riescono a non provare per strada il famoso supplì. Dell’arancino siciliano o arancina siciliana le origini son oramai ben note. Ma del supplì quali sono le origini?
Sappiamo certamente che l’origine del nome è sicuramente francese in quanto deriva dalla parola surprise ossia sorpresa, in riferimento alla mozzarella filante che come per magia usciva dal supplì fin dal primo morso.
Il supplì è sicuramente lo street food per eccellenza della capitale, fritti al momento e venduti durante le feste o gli eventi cittadini od i mercati.
Ma la presenza del supplì nei menù dei ristoranti risalgono alla fine dell’800 ed il primo ristorante ad inserirlo nel proprio menù fu La Trattoria della Lepre con il nome di “Soplis de riso”.
Qualche anno ancora e Ada Boni nel suo libro “La cucina romana” ne inserisce a pieno titolo la ricetta.

POST A COMMENT