• No products in the cart.
  • No products in the cart.

Cucina pugliese: le cartellate

HomeRicetteCucina pugliese: le cartellate
cartellate pugliesi

Cucina pugliese: le cartellate

Cartellate

Le cartellate sono delle golosissime frittelle di sfoglia cosparse di vincotto o miele, le carteddate sono i dolci delle feste per eccellenza in Puglia. Il nome proviene probabilmente dal greco kartallos, (cesto o paniere), e ricordano la forma circolare che simboleggiano l’aureola o la corona del bambin Gesù.

La ricetta:

  • 500 grammi farina 00
  • 100 grammi olio extravergine
  • 150 grammi vino bianco secco
  • olio di semi per friggere
  • miele o vincotto per guarnire
  1. Disponete la farina sul tavolo a fontana e versatevi piano piano ed un po per volta l’olio aggiungendo con esso anche del vino bianco. Lavorate con cura tutti gli ingredienti.
  2. Impastate il tutto fino ad ottenere un impasto omogeneo e formate un panetto.
  3. Sezionate il panetto in pezzi e utilizzate una macchina per farlo altrimenti il mattarello. Ricavatene una sfoglia di due o tre millimetri di spessore e fate cosi con tuti i pezzi di pasta.
  4. Con una rotella zigrinata, quella dei ravioli fate delle strisce lunghe almeno una ventina di centimetri.
  5. Arrotolate le strisce di pasta realizzate a forma per ottenere la classica forma delle cartellate.
  6. Ora non resta che friggerle in abbondante olio ben caldo. Il risultato deve essere cartellate croccanti e dorate. Lasciate raffreddare su una carta assorbente al fine di eliminare l’olio in eccesso
  7. Una volta raffreddate, immergetele nel miele o nel vincotto. O date spazio alla vostra creatività con gocce di cioccolato ad esempio o creme varie. Ora sono pronte da servire.

POST A COMMENT