• No products in the cart.
  • No products in the cart.

Surgelazione con metodo IQF, i vantaggi per il consumatore

HomeNovitàSurgelazione con metodo IQF, i vantaggi per il consumatore
pasta iqf

Surgelazione con metodo IQF, i vantaggi per il consumatore

Surgelazione con metodo IQF, i vantaggi per il consumatore. Spesso ci capita di scegliere una confezione di prodotti alimentari surgelati e trovare nell’etichetta la sigla “IQF”, che è l’acronimo di Individually Quick Frozen che tradotto letteralmente in italiano, significano: “Surgelato individualmente”. Che cosa vuol dire? E quali vantaggi per il consumatore comporta la tecnica dell’Individually Quick Freezing?

Il consumatore moderno è sempre piu attento e legge con estrema e crescente quanto c’è scritto sulle etichette dei prodotti alimentari per compiere scelte di acquisto sempre più consapevoli.

Tecnicamente, l’Individually Quick Freezing o IQF è il procedimento che raffredda i singoli ingredienti di un prodotto alimentare facendoli passare ad uno ad uno su una sorta di nastro trasportatore e sottoponendoli a flussi d’aria con temperatura di -40° C che li portano velocemente allo stato surgelato separati l’uno dall’altro.

Possiamo facilmente constatare il risultato di un raffreddamento del prodotto IQF aprendo una confezione di pasta surgelata di J-MOMO e ci troviamo davanti non ad un unico blocco surgelato, ma a tanta pasta surgelata “sciolta” dentro la confezione. Ciò ci permette di non dover cuocere il blocco tutto in una volta, ma di prelevare e preparare solo la quantità di cui abbiamo bisogno. Inoltre, nel processo di cottura il calore penetra nell’alimento in maniera omogenea, con risultati eccellenti in termini di gusto e consistenza del piatto che portiamo in tavola.

I vantaggi dell’IQF sono dunque evidenti: più praticitàmeno sprechi e una qualità generale al top dell’alimento surgelato.

Nel nostro Paese, regno della dieta mediterranea, la tecnologia IQF non poteva non essere applicata al prodotto tipico della nostra tradizione gastronomica: la pasta.

Con il tempo sono aumentate le referenze di J-MOMO, e alle paste si sono aggiunti altri primi piatti (cereali, risotti, zuppe e vellutate di vegetali), poi secondi e contorni. E per ogni tipologia continua incessante da parte di J-MOMO la ricerca di innovazione, in sintonia con le richieste di un consumatore sempre più esigente e informato.

POST A COMMENT